ՅԱԿՈՎ ՄԱՐԿՈ, Արեւելքի հարցը հայոց եղեռնի տեսանկիւնէն (1894-1897)

JAČOV, MARKO, La Questione d’oriente vista attraverso la tragedia armena (1894-1897), [Edizione Accademia Polacca delle Scienze e della Lettere], Cracovia 2011, pp. 322.

***

Il presente lavoro, opera del prof. Marko Jačov, dell’Ac­cade­mia Polacca delle Scienze e delle Lettere, si apre con un’intro­du­zione della pro­fessoressa Maria Maślanka-Soro in lingua italiana e polacca. In ques­ta lingua (pp. 283-285), come anche in inglese (pp. 289-293) si trova pure il riassunto che conclu­de l’opera.

Molti sono i documenti consultati: provenienti dall’Archivio Seg­reto Vaticano, dalla Segreteria di Stato, dagli Archives du Mi­nis­tère des Affaires Étrangères, nonché i Documenti Diplomatici Ita­liani sull’Arme­nia, a cura di Laura Luminari, apparsi in Firenze, dal 1999 al 2005.

Il primo dei tredici capitoli di cui è composto il libro è intitolato: Il perché della questione armena, (pp. 17-28). Il se­con­do, intitolato Dal Congresso di Berlino (1878) al 19 agosto 1894 (pp. 29-33), spazia dal Congresso di Berlino al 19 agosto 1894, data di inizio dei massacri.

La professoressa Maria Maślanka-Soro osserva:

«Attorno al secondo pogrom contro gli Armeni, occorso du­rante la prima guerra mondiale, si è ampliamente scritto nel corso del XX secolo, mentre sul primo pogrom, che ebbe il suo cul­mine nel 1894-1897, l’inte­resse degli storici non è stato sempre costante, sebbene nell’ultimo ven­tennio siano ripresi gli studi su tale do­lorosa vicenda» (p. 7).

Invero, testi assai importanti come H. Pasdermadjan[1], e sop­rat­tutto Vahakn N. Dadrian[2], si sono soffermati sui massacri di cui




[1]  PASDERMADJAN, H., His­toire de l’Arménie, [Ed. H. Samuelian], Paris 19713.

[2]    DADRIAN, V. N., Storia del Genocidio Armeno.Conflitti na­zionali dai Balcani al Caucaso, (ed. it. a cura di ARSLAN, A. - ZEKIYAN, B. L.), Ed. Guerini e Associati, Milano 2003.

 

Հատոր  
Բնագաւառ  

Pages