ԿՈՒՃԷՐՈԹԹԻ, ՔԼԱՈՒՏԻՈ, Կովկաս եւ շրջակայքը: Ճանապարհորդութիւն առճակատուած քրիստոնէութեան մէջ: Նախաբան Ճանֆրանքո Ռավազիի, Ներածութիւն Պօղոս Լեւոն Զէքիեանի [Լիփա հրտ.], Հռոմ 2012, 551

GUGEROTTI, Claudio, Caucaso e dintorni. Viaggio in una cri­stia­nità di frontiera, Prefazione di Gianfranco Ravasi. Intro­du­zione di Boghos Levon Zekiyan, [ed. Lipa], Roma 2012, pp. 551.

* * *

Possiamo sine ulla dubitatione ascrivere un altro merito all’e­ditri­ce Lipa della Capitale per aver pubblicato questo corposo libro, una rac­col­ta di studi, saggi e conferenze, di monsignor Clau­dio Gugerotti, arci­ves­­covo titolare di Ravello, attualmente Nunzio Apostolico in Bie­lo­russia.

Sì perché questo testo è di fondamentale importanza non so­lo per lo studio della Liturgia, ma anche delle lettere e della storia. Sappiamo che la Casa editrice ricordata ha avuto il merito di tra­durre in italiano i quat­tro volumi dell’«Anthologhion» Bizan­tino, grazie al lavoro ed all’impegno di suor Maria Benedetta Artioli della Piccola Famiglia dell’An­nunziata di Montesole (Bologna), rendendo così accessibili in una lingua di circolazione ed illustre il patrimonio delle varie raccolte di lib­ri bizantini; il lettore italofono può acquisire un grande patrimonio, dis­seminato nei vari testi liturgici, come quello francofono ha potuto avva­lersi delle tradu­zio­ni di p. E. Mercenier del monastero di Chéve­togne e di p. De­nis Guillaume.

Monsignor Claudio Gugerotti non solo ha dato al lettore un approccio al patrimonio liturgico armeno e bizantino, riportando anche, è ov­vio, testi liturgici, ma ha saputo inquadrare epoche cul­turali e personaggi fondamentali per lo studio della filologia, della storia e della Liturgia.

Non si può sottacere l’ammirazione dell’illustre Autore del­la prefazione, il Cardinal Gianfranco Ravasi, per Monsignor Claudio Gugerotti. Anche chi scrive ha avuto modo di conoscere Mon­signor Claudio Gugerotti come collega di studi di armenologia con padre Boghos Levon Zekiyan, pure mio professore di armeno. Lo ricordo, appena ordinato, poi come celebrante per il rito armeno nella chiesa di Sant’Antonio Abate, in Padova, annessa al Collegio «Don Nicola Mazza» di via Savonarola, prima che fosse chiamato a Roma presso la Congregazione per le Chiese Orientali.

Հատոր  
Բնագաւառ  

Pages