Անտիպ պատարիկ մը Արիստոտէլի Ստորոգէլիներու միջնադարեան մեկնութեան մը (Փաւիա, Համալսարանական Գրադարան, Ալդինի 178, թերթ 110-114)

Ամփոփում  

Riassunto

 

UN FRAMMENTO INEDITO DI UN COMMENTO MEDIEVALE ALLE CATEGORIE DI ARISTOTELE

(PAVIA, BIBLIOTECA UNIVERSITARIA, ALDINI 178, FOGLI 110r-114v)

 

MAURO ZONTA

 

Il manoscritto armeno di Pavia, Biblioteca Universitaria, Aldini 178, conserva, ai fogli 110r–114v, un testo acefalo e anonimo di carat­tere filosofico, che, benché in pas­sato e di nuovo recentemente sia stato segnalato all’attenzione degli studiosi, non è an­cora stato oggetto né di un’edizione, né di un esame dei suoi contenuti.

L’articolo qui presente mira ad offrire agli studiosi, a livello non solo italiano ma anche internazionale, un primo esame di questo scritto. Di esso si propone una prima edi­zione semicritica, della quale è stata posta a fronte una traduzione inglese, che mira a ten­tare una prima ricostruzione dei suoi contenuti.

Nella sintetica introduzione generale all’edizione e traduzione del testo, si avanza una serie di ipotesi. Il testo risulta con evidenza essere un frammento di un commento armeno alle Categorie di Aristotele, che non risulta avere alcuna sostanziale identità con nessun’altro dei commenti armeni sinora conosciuti. Il frammento riproduce le parti del commento corrispondenti ai capitoli 8-10 dell’opera aristotelica, ed è chiaramente mutilo dell’inizio e della fine. Il ductus del manoscritto fa pensare che esso sia stato copiato nella prima metà del Duecento, in Cilicia. Tuttavia, questo manoscritto non è l’archetipo, dal momento che contiene un certo numero di errori grafici; l’opera, pertanto, potrebbe risalire ad un’epoca precedente. L’autore, rimasto anonimo, sembra avere particolare inter­esse per gli aspetti non solo filosofici, ma anche teologici dei contenuti delle Cate­gorie, come rivela una serie di excursus su temi quali il mira­colo divino e l’Eucarestia. Sem­bra inoltre che il testo, benché non riproduca fedelmente il testo dell’opera di Aris­to­tele, ne parafrasi in parte i contenuti, fondandosi anche sul commento di Davide l’Invin­cibile, e in particolare sulla sezione del suo testo armeno andata perduta.

12.00€
Հեղինակ  
Հատոր  
Էջեր  
27
Լեզու